13 novembre 2005

La fiera gastronomica

Sembra che a LA si raccolgano tutte le cucine del mondo...qualsiasi desiderio culinario qui può essere soddisfatto...
Dal "Grill Thailandese"

dove da un self-service di verdure crude e carne congelata, passi a questo ragazzo thailandese che con arte, come fosse una danza, ti cuoce tutto su una piastra gigante...
alla cucina coreana che Mona ci ha fatto conoscere questo weekend: dove ci si siede in un tavolo con in mezzo un bracere con griglia e sopra una cappa, ti portano carne cruda, riso in bianco e una serie di coppette con verdure speziate.


Mona e Veronica "cooking meat"

io che mi "abboffo", non sono venuta uno splendore...ma vi assicuro che è la foto più bella di una serie che Veronica mi ha fatto: il pentolino che ho davanti contiene estratto puro di peperoncino...da provare una volta nella vita (solo una).
Poi si passa alla cucina cinese, che in realtà è molto diversa dal nostro solito "involtino primavera", ci sono i mitici "noodles", tagliatelle stra-scotte,ma che a me piacciono un sacco..



Veronica, Mona e Marco ...aspettando il cinese


Fabrizio ed io...mi perdonerà se l'ho riinfilato nel blog senza il suo permesso.

Il sushi...tanto declamato ma non ancora testato...
E poi si passa alle specialità americane, io e Veronica ...passeggiando per Hollywood (prossima puntata, vi anticipo che non ho incontrato Richard Gere, ma solo Gandalf) prese d'assalto da un'attacco di fame (non avevamo pranzato), ci siamo imbattute in una cheese cake terrificante: non ho mai mangiato niente di più pesante in tutta la mia vita, un panetto di burro tra due biscotti al burro stile scozzese (ce li avete presenti quelli nella confezione con il kilt!?)


Il brunch, ci sono posti specializzati in brunch dove puoi mangiare di tutto...io ho preso il classico pancake...che anche questo proprio leggero non è...



E per finire ...Leonora e Giuseppe, che ringrazio enormemente perchè mi hanno prestato tavolo e sedia con cui finalmente potrò gustare, comodamente seduta, la mitica pasta...che alla fine della fiera gastronomica è il cibo più buono di tutti!




...

Baci

4 Comments:

Blogger Fede said...

Richard Gere no, ma Gandalf si???????'Nu ghe creddu!!! Comunque x quel che riguarda la cucina cinese ti capisco molto bene! Sono tornata la settimana scorsa da Shanghai ed il cibo nelle prime cene mi piaceva anche, ma dopo una o due volte ti assicuro che ..........sognavo un bel piatto di spaghi!!! Quando sono tornata a casa ho mangiato in bianco x 1 settimana!!! Vai a vedere le foto su http://federica-marrebrunenghi.magix.net/ e guarda la mia faccia mentre mangio uno spicchio di uovo sodo che è rimasto sotto terra x ben 7 anni!!! Che schifo! Sapeva ovviamente solo di marcio, ma per loro era veramente una prelibatezza!!!Bho! Chi li capisce è bravo!
Allora quando arrivi facciamo una puntatina a Recco per una bella focaccia col formaggio e poi da Maria la zozza x un bel minestrone come si deve!!!!
Ciao Fra!
Come sempre questo blog è proprio una figata!
Buon appetito!
Fede

15/11/05 00:17  
Anonymous AndreaV said...

concordo con la Fede: questo blog è sempre più una figata!
Brava Fra, apresto!

15/11/05 03:36  
Anonymous Cristina said...

Ti dirò, il primo piatto, quello del grill thailandese, io lo conosco come marmitta mongola: l'abbiamo provata con un certo entusiasmo a Shanghai e ci è stata venduta appunto come specialità mongola. Naturalmente fatte le debite proporzioni in termini di igiene...diciamo che in Cina tutto il metallo lucente della tua foto era ricoperto da una sottile patina di unto...
Per il resto la tua fiera gastronomica mi sembra molto interessante, soprattutto quel pancake, che mi mangerei anche in foto...
A presto
Cristina

16/11/05 06:10  
Anonymous Anonimo said...

[url=http://www.casino-online.gd]online casino[/url], also known as accepted casinos or Internet casinos, are online versions of traditional ("crony and mortar") casinos. Online casinos enable gamblers to gather ingredient in and wager on casino games with the deliver the Internet.
Online casinos typically heave up as a replacement quest of on odds and payback percentages that are comparable to land-based casinos. Some online casinos command higher payback percentages in the eschew of responsibility gismo games, and some exhort known payout joke audits on their websites. Assuming that the online casino is using an correctly programmed unsystematic uncountable generator, in party of games like blackjack enthral make allowances for an established repress edge. The payout combination lessen of these games are established at nigh the rules of the game.
Uncountable online casinos logotype on unfashionable or lurch upon into the possession of their software from companies like Microgaming, Realtime Gaming, Playtech, Worldwide Devices Technology and CryptoLogic Inc.

9/3/13 16:36  

Posta un commento

<< Home